6 novembre 2018

Poseidon 2.0

Poseidon 2.0

Rientrato tra gli 11 progetti vincitori della call “Lo sport, sempre” di Fondazione Vodafone, su oltre 600 partecipanti alla sezione “Grandi Progetti”, il sistema consente di guidare il movimento di un nuotatore non vedente, durante lo spostamento in acqua, attraverso l’analisi delle immagini fornite in tempo reale da due camWiFi, posizionate in modo da garantire la copertura totale dell’intera corsia. Le due cam tracciano il nuotatore, segnalando, attraverso un auricolare indossato dallo stesso, tanto il fine corsia (per poter effettuare la virata) quanto la perdita della rotta (per evitare di urtare i cordoli e la conseguente perdita di prestazione sportiva).

Grazie a Poseidon 2.0, una persona con disabilità visiva potrà allenarsi in autonomia, in piscina. Allo stato attuale, però, è in sviluppo una estensione del sistema che consentirà ad un atleta non vedente l’utilizzo anche nella corsa su pista.